//
you're reading...
Uncategorized

MEDIOEVO O RINASCIMENTO

Dopo aver quasi “cicratizzato” le ferite di massacri atroci e di dittature folli, l’ottimismo della storia, che ormai vedeva la civiltà andare nella “buona” direzione forte di progresso e ordine, sembra ormai svanire.
C’è da chiedersi se stiamo entrando, o se non siamo già entrati, in un nuovo “Medioevo”. Siamo all’inizio di un lungo periodo di ristrutturazione della società o si tratta solo di una parentesi, sia pur breve, ma che ci prospetta tempi estremamente duri?
Purtroppo questa e altre domande di questo genere difficilmente trovano risposte “a priori”.
Nuovo “Medioevo” che vede il ritorno di crisi, di spasmi di vita e di grandi scosse sempre più accettate come “normalità” quotidiana.
Nuovo “Medioevo” con l’assenza di sistemi organizzati, l’apparizione di organizzazioni “fluide” e “evanescenti”, di “zone grigie” che si creano al di fuori della “legalità”.
Cambiamo ora tipo di approccio.
Quanto stiamo vivendo ci spinge a fermarci per riflettere e capire che forse è tempo di diventare degli esseri umani più felici e più saggi.
Stiamo vivendo un grande cambiamento nel quale abbiamo ancora difficoltà a trovare il buon equilibrio.
Siamo gli spettatori della congiunzione storica tra la tecnologia informatica e l’individualismo e non riusciamo ancora a capire come posizionarci.
Questa congiunzione può disumanizzare completamente i rapporti umani oppure farci scoprire dei nuovi modi, più gratificanti, di vivere la relazione con le altre persone.
Potremmo riscoprire, per esempio, citando Voltaire, che “è bello mostrarsi felici”: cercare di risolvere i propri problemi per poter portare alle altre persone dei segni di positività e aiutarle a risolvere i loro.
In altre parole, dobbiamo prendere in mano la nostra vita con una nuova saggezza, ben attenti e consci della realtà ma evitando di avere una visione a brevissimo termine.
Possiamo dire che anziché essere entrati in un “Nuovo Medioevo” questo XXI secolo è una sorta di “Rinascimento”?
Se vogliamo fare un’analogia con la storia, possiamo paragonare la rivoluzione della comunicazione che stiamo vivendo ai giorni nostri con quella vissuta alla fine del XV
secolo con l’avvento della carta stampata.
Perchè non considerare allora questo periodo caotico, che non riusciamo ancora a controllare, in modo analogo a quello che ha dato luce al Rinascimento e alla nostra modernità?

Annunci

Informazioni su gianlucamariaregis

Coach

Discussione

Un pensiero su “MEDIOEVO O RINASCIMENTO

  1. Hi mates, pleasant piece of writing and good arguments commented here, I am really enjoying by these.

    Pubblicato da 70 st patricks condominium floor plan | ottobre 2, 2014, 10:24 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

GIANLUCA MARIA REGIS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: